Ambulanze, pickup e altri veicoli utilitari

Ambulanze
Nel 1981 la Carrozzeria Grazia di Bologna ha allestito due ambulanze su base Alfetta, partendo da una berlina 1.6 e da una 2.0. Invariate sino al montante centrale, le vetture hanno il tetto rialzato e sono state allungate nello sbalzo posteriore; ovviamente si è privilegiata la praticità tenendo in poco conto l’estetica. Entrambe le vetture sono ancora esistenti: la 1.6, dismessa dopo un intenso utilizzo in Calabria, fa oggi parte della Collezione Alfa Blue Team ed è in attesa di restauro; la 2.0, in buone condizioni, è tuttora in possesso della Croce Rossa di Asti, che la utilizza di quando in quando per esposizioni e manifestazioni.

Alfetta-ambulanza

L’Alfetta 1.6 ambulanza della Collezione Alfa Blue Team. (foto tratta dal volume “Curiosalfa” di Stefano Salvetti – Fucina Editore)

Alfetta-ambulanza-p

La parte posteriore della vettura. (foto tratta dal volume “Curiosalfa” di Stefano Salvetti – Fucina Editore)

Pickup
Qualche esemplare di Alfetta berlina è stato trasformato in pickup dalla stessa Alfa Romeo ed utilizzato per servizi interni dentro lo stabilimento di Arese; in genere la base della trasformazione è costituita da vetture di preserie o comunque utilizzate per test di affaticamento. Purtroppo queste vetture sono state tutte demolite una volta terminato il loro servizio.

Alfetta-pk1

Una serie di foto scattate nel 1993 all’interno della fabbrica di Arese. In un piazzale è parcheggiato un pickup derivato dall’Alfetta in evidente stato di abbandono. Base di partenza è una berlina “corta”, ma la porta e i fascioni provengono da un esemplare edizione 83. (foto Massimo)

Alfetta-pk2

La trasformazione è evidentemente stata effettuata senza troppi riguardi per l’estetica. (foto Massimo)

Alfetta-pk3

Anche l’interno proviene da una vettura edizione 83, mentre il volante è della 75: chissà che storia aveva… Purtroppo nessuno ha ritenuto di salvare questi veicoli, che avrebbero rappresentato un’interessante testimonianza della storia industriale dell’Alfa Romeo. (foto Massimo)

Alcuni privati hanno allestito esemplari simili nel corso degli anni; uno in particolare, è stato realizzato in Germania nel 1986 da Kalb Engineering partendo da una berlina 1.8 a cui è stato trapiantato il motore V6 della GTV 6 2.5.

Il pickup di Kalb Engineering è tuttora esistente. Il motore, la trasmissione e parte della plancia provengono da una GTV 6 2.5. Il tutto è stato omologato a suo tempo dal TUV tedesco e quindi il veicolo può circolare in piena legalità. (foto reperite in rete; tutti i diritti riservati all’autore)

Veicoli antincendio
Alcuni esemplari di berlina sono stati modificati per svolgere il servizio antincendio presso la pista di Balocco. La trasformazione ha comportato l’eliminazione della parte posteriore dell’abitacolo per fare posto alle attrezzature specifiche; il cofano del bagagliaio è stato mantenuto per esercitare funzioni di appoggio nel corso degli interventi. Anche in questo caso non si è badato all’estetica nell’eseguire la trasformazione: tagli e saldature sono stati effettuati dove necessario senza preoccuparsi di mascherarli.

Alfetta-antincendio

Un’Alfetta edizione 82 trasformata in veicolo antincendio, ritratta sulla pista di Balocco insieme ad un’analoga Giulietta. (foto tratta dal volume “Curiosalfa” di Stefano Salvetti – Fucina Editore)


Scrivi un commento

Questo sito usa cookie tecnici per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi