Colori ed interni

AlfettaQO-83-rossa-th

Un’Alfetta Quadrifoglio Oro edizione 83 in Rosso Alfa, colore riservato ai mercati esteri. (foto tratta dal catalogo per il Belgio)

Al momento della presentazione, le cartelle colori dell’Alfetta offrono una scelta piuttosto ricca, con una netta prevalenza di vivaci tinte pastello, in perfetto stile anni Settanta. Accanto a tinte particolarmente riuscite, come l’azzurro Le Mans (non a caso largamente usato nelle immagini di presentazione della berlina), ve ne sono altre un po’ tristi ed anonime, come il beige cava.
Per adattarsi all’evoluzione dei gusti della clientela, la disponibilità dei colori è stata modificata più volte, in tempi diversi tra berline e coupé; progressivamente le tinte più accese hanno lasciato il posto a colori più sobri; nelle ultime serie la scelta è stata ridotta di parecchio, particolarmente per alcuni modelli come la berlina Quadrifoglio Oro, disponibile in Italia in soli due colori, e le coupé (tre tinte per l’Italia).
Per quanto riguarda gli interni, la possibilità di scegliere tra stoffa e fintapelle (Texalfa) permane fino all’edizione 80 per le coupé e all’edizione 83 per le berline; in alcuni periodi, per i modelli più costosi, è offerta anche la pelle; la moquette del pavimento non ha la stessa colorazione dei sedili.
Non sempre indovinati gli abbinamenti tra la vernice esterna e gli interni: alcuni accostamenti appaiono, oggi come allora, piuttosto stridenti. Alcuni colori e abbinamenti con gli interni sono inspiegabilmente riservati alle vetture per l’esportazione; in particolare, le versioni USA hanno una gamma colori propria.
Qui sotto vi sono le riproduzioni, tratte dai cataloghi della Casa, di tutte le tinte ed i materiali disponibili, sia per la carrozzeria che per gli interni. Ovviamente vale la raccomandazione, contenuta sui cataloghi stessi, di considerare indicative le tinte riprodotte nelle immagini sottostanti.
In fondo alla pagina vi sono i link per accedere alle tabelle (in formato pdf) con tutti gli abbinamenti del colori di carrozzeria ed interni; naturalmente, nonostante la cura posta nella compilazione, non è possibile escludere errori e omissioni. Lo staff ringrazia sin d’ora per le segnalazioni al riguardo.

I colori della carrozzeria

colori-carrozzeria

I colori delle parti in plastica

Plastiche

Alfetta edizione 83 (tutti i modelli tranne Quadrifoglio Oro)
Spoiler anteriore; cantonali e fascia centrale dei paraurti; fascioni laterali (se presenti); contorno luci posteriori e portatarga: Grigio scuro metallizzato opaco AR A707.

Alfetta Quadrifoglio Oro edizione 83
– Spoiler anteriore: Grigio scuro metallizzato opaco AR A707;
– Cantonali e fascia centrale dei paraurti; fascioni laterali; contorno luci posteriori e portatarga: in tinta vettura (si verniciano nel colore della carrozzeria senza trasparente).

GTV 2.0/GTV 6 2.5 edizioni 80 e 82 (tranne GTV 2.0 Grand Prix)
– Paraurti e fasce sottoporta: Grigio fumo opaco AR A701;
– Fascia centrale dei paraurti: Nero opaco AR A904.

GTV 2.0/GTV 6 2.5 edizione 83
Paraurti; fascioni laterali e fasce sottoporta: Grigio fumo opaco AR A701.

Si ringrazia Andrea Montanaro del sito Alfa Roma.

I materiali e i colori degli interni

Velluto rasato (Alfetta 1800, Alfetta 1.6/1.8 fino all’edizione 77 e Alfetta GT 1800)
Velluto1Nelle berline il tessuto ricopre interamente i sedili, comprese le parti laterali e posteriore. Sulle 1800 e 1.6 edizione 75, i pannelli porta sono rivestiti in Texalfa, di norma in tonalità coordinata; diverse vetture, tuttavia, sono uscite di fabbrica con i pannelli porta di colore diverso da quello dei sedili (solitamente nero). Sulle 1.6 edizione 77 e 1.8, i pannelli sono ricoperti in tessuto uguale ai sedili. Nelle GT, le parti laterali e posteriore dei sedili sono rivestite in Texalfa in tonalità coordinata; i pannelli porta sono realizzati in plastica stampata, solitamente in colore coordinato; anche in questo caso vi sono vetture nate con i pannelli in colore differente (di solito nero).

Velluto (Alfetta 1.6/1.8 edizione 79, Alfetta 2000 L/TD, Alfetta GTV 2000/2000 L)
Velluto2Il tessuto ricopre interamente i sedili, comprese le parti laterali e posteriore, e i pannelli porta e/o laterali posteriori.

Tessuto Principe di Galles e Texalfa (Alfetta GT 1.6)
PrincipeGallesIl tessuto ricopre la parte centrale dei sedili. Fianchetti, parti laterali e posteriore dei sedili e pannelli porta e laterali posteriori sono rivestiti in Texalfa (la tonalità è riprodotta nel riquadro di sinistra).

Panno (Alfetta 2000)Panno77Il tessuto ricopre interamente i sedili, comprese le parti laterali e la parte posteriore, e i pannelli porta. Il riquadro di sinistra si riferisce alla parte centrale della seduta; quello a destra ai fianchetti della seduta, alle parti laterali e posteriore dei sedili e ai pannelli porta.

Velluto rigato (GTV 2.0/GTV 6 2.5 edizioni 80 e 82)
VellutoGTV80Il tessuto ricopre interamente i sedili, comprese le parti laterali e la parte posteriore, e i pannelli laterali. Il riquadro di sinistra si riferisce alla parte centrale dei sedili; quello a destra ai fianchetti della seduta, alle parti laterali e posteriore dei sedili, ai pannelli porta e ai pannelli laterali posteriori.

Stoffe (Alfetta edizione 82)
Tessuti82Il tessuto ricopre la seduta e i pannelli porta. Le parti laterali e posteriore dei sedili sono rivestite in Texalfa (la tonalità è riprodotta nel riquadro di sinistra).

Velluto gessato (GTV 2.0/GTV 6 2.5 edizione 83)
VellutoGessatoIl tessuto ricopre la seduta e i pannelli porta. Le parti laterali e posteriore sono rivestite in Texalfa (la tonalità è riprodotta nel riquadro di sinistra). Il riquadro centrale si riferisce alla parte centrale della seduta; quello a destra ai fianchetti della seduta e ai pannelli porta e ai pannelli laterali posteriori.

Tessuto floccato (Alfetta edizione 83)
TessutofloccatoIl tessuto ricopre la seduta e i pannelli porta. Le parti laterali e posteriore dei sedili sono rivestite in Texalfa (la tonalità è riprodotta nel riquadro di sinistra). Nel caso del Beige chiaro e del Dattero (Alfetta 2.0 e 2.4 TD), il riquadro centrale si riferisce alla parte centrale della seduta; quello a destra ai fianchetti della seduta e ai pannelli porta.

Texalfa (tutti i modelli escluse Alfetta edizione 83 e GTV 2.0/GTV 6 2.5)
TexalfaLa finta pelle ricopre interamente i sedili, comprese le parti laterali e la parte posteriore, e i pannelli porta e/o laterali posteriori. Questi ultimi sono realizzati nello stesso colore dei sedili; tuttavia alcune Alfetta 1800, 1.6 edizione 75 e GT 1800 hanno i pannelli in un colore differente (solitamente nero).

Cuoio (Alfetta 2000 L/TD, Alfetta GTV 2000/2000 L)
Cuoio
Il cuoio ricopre la seduta e i pannelli porta e/o laterali posteriori. Le parti laterali e posteriore dei sedili sono rivestite in Texalfa, di identica tonalità.

Pelle (Alfetta 2.0/Quadrifoglio Oro edizione 82 e GTV 2.0/GTV 6 2.5)
PelleLa pelle ricopre la seduta e i pannelli porta e/o laterali posteriori. Le parti laterali e posteriore dei sedili sono rivestite in Texalfa, di identica tonalità.

Le cartelle colori

Berline 1800, 1.6 e 1.8 fino all’edizione 79
– Berline 2.0, 2.0 L e 2.0 TD fino all’edizione 79
– Berline edizioni 82 e 83
– Coupé

Un’Alfetta GT in una sobria livrea argento metallizzato. (foto Gente Motori)


Scrivi un commento

Questo sito usa cookie tecnici per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi