Guida all’identificazione

Nel corso degli anni della produzione, le modifiche apportate sono innumerevoli. A differenza delle case tedesche e francesi, l’Alfa Romeo non ha applicato la politica dell’anno modello, ovvero avviare a settembre di ogni anno la produzione del modello dell’anno successivo, al quale sono apportate modifiche più o meno grandi, ma ha introdotto le variazioni ad intervalli irregolari, in genere in occasione dei restyling. Spesso, poi, il restyling non riguarda l’intera gamma, ma solo alcune versioni, complicando ulteriormente la ricostruzione a posteriori dei particolari esatti di ciascun modello, utile per valutare l’originalità e la conformità alle specifiche di un esemplare in relazione alla data di costruzione.
L’elenco sottostante offre una panoramica delle principali caratteristiche delle modifiche percepibili “a colpo d’occhio”, tralasciando le modifiche “sotto pelle”, per le quali si rimanda alla pagina “La tecnica” di questa stessa sezione. Sono escluse dalla trattazione le serie speciali (per le quali si rimanda alla pagina “Le speciali” della sezione “Alfetta: la storia”) e le modifiche all’equipaggiamento e agli accessori, per le quali si rinvia alla rispettiva pagina di questa sezione.

Berline 1800/1.6/1.8 fino all’edizione 79

Alfetta 1800 (1972-75)
– Mascherina con tre profili orizzontali cromati
– Paraurti con rostri metallici
– Stemma “Centro Stile Alfa Romeo” sul parafango anteriore destro, in basso
– Parabrezza e lunotto incollati e senza guarnizione in gomma
– Coprimozzi per cerchi in acciaio cromati con stemma Alfa Romeo nero applicato
– Montanti dei deflettori anteriori e posteriori in tinta con la carrozzeria
– Verniciatura in nero opaco dei fascioni sottoporta  e di parte del fascione sotto al paraurti posteriore
– Scritta posteriore “Alfetta” in corsivo sul lato destro del baule
– Terminale di scarico diritto
– Volante e pomello del cambio in legno
– Lavavetro a pedale
– Poggiatesta regolabili in altezza con un pomello sul lato esterno del sedile
– Dal 5/73: terminale di scarico incurvato verso il basso
– Dal 5/74: coprimozzi per cerchi in acciaio cromati con stemma Alfa Romeo stampato

Alfetta1800-72

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Alfetta 1.6 (1975-77)
Come Alfetta 1800 tranne:
– Frontale con due fari
– Mascherina con un profilo orizzontale cromato
– Paraurti anteriore senza rostri
– Bracci dei tergicristalli neri opachi
– Soppressione dello stemma “Centro Stile Alfa Romeo” sul parafango anteriore destro
– Griglie delle prese d’aria sui montanti laterali nere opache
– Paraurti posteriore in un solo pezzo, senza rostri e meno avvolgente
– Scritta posteriore “Alfetta 1.6”
– Nuova gamma colori
– Volante e pomello del cambio in plastica morbida
– Nuova grafica della strumentazione con sfondo blu
– Nuova console centrale
– Sedili anteriori senza tasche portadocumenti sul retro degli schienali
– Dal 9/76: sedili anteriori con poggiatesta più grandi regolabili anche in inclinazione

Alfetta16-75catalogo

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Alfetta 1.8 (1975-77)
Come Alfetta 1800 tranne:
– Mascherina interamente nera senza profili cromati
– Scudetto Alfa Romeo più largo
– Paraurti con rostri in gomma
– Bracci dei tergicristalli neri opachi
– Soppressione dello stemma “Centro Stile Alfa Romeo” sul parafango anteriore destro
– Specchio esterno rotondo di colore argento
– Soppressione della verniciatura in nero opaco dei fascioni sottoporta e del fascione sotto al paraurti posteriore
– Scritta posteriore “Alfetta 1.8”
– Nuova gamma colori
– Nuova grafica della strumentazione con sfondo blu
– Nuova console centrale
– Lavavetro elettrico
– Sedili anteriori con poggiatesta più grandi regolabili anche in inclinazione

Alfetta18-75-bn-a

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Alfetta 1.6/1.8 edizione 77 (1977-79)
Come Alfetta 1.8 tranne:
– Parabrezza e lunotto non più incollati e fissati con guarnizione in gomma
– Specchio esterno più grande e cromato
– Nuova gamma colori
– Volante in plastica morbida
– Pomello del cambio in legno
– Strumentazione con tachimetro a sinistra e contagiri a destra
– Impianto elettrico predisposto per il lampeggio di emergenza, con sede per l’interruttore sul lato sinistro della plancia
– Soppressione del pomello per la regolazione in altezza dei poggiatesta
– Attacchi delle cinture posteriori modificati
– Dal 9/78: lampeggio di emergenza
– Dal 9/78: nuova gamma colori

Novegro12

(foto “blackboxes66”)


Alfetta 1.6/1.8 edizione 79 (1979-81)
Come Alfetta 1.6/1.8 edizione 77 tranne:
– Porte anteriori senza deflettore
– Maniglie incassate
– Specchio retrovisore più grande, in plastica nera e con diverso alloggiamento
– Montanti dei deflettori posteriori in plastica nera
– Nuova gamma colori
– Sedili come Alfetta 2000 L
– Rivestimenti in velluto come Alfetta 2000 L

Alfetta18-80-a-th

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Berline 2000/berline edizione 82 e 83

Alfetta 2000 (1977-78)
– Paraurti in acciaio con striscia in gomma e angolari in acciaio ricoperto da gomma
– Ripetitore laterale delle frecce davanti al passaruota
– Specchio esterno cromato
– Montanti dei deflettori anteriori e posteriori in tinta con la carrozzeria
– Fari posteriori con cornici cromate
– Plancia marrone con inserti tipo alluminio
– Strumentazione con sfondo blu
– Volante e pomello del cambio in plastica morbida
– Interruttori a sinistra del volante con tasti colorati
– Rivestimenti in panno bicolore
– Impianto elettrico predisposto per il lampeggio di emergenza, con sede per l’interruttore sul lato sinistro della plancia

Alfetta20-77-a2-th

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Alfetta 2000 L (1978-79)
Come Alfetta 2000 tranne:
– Specchio retrovisore più grande, in plastica nera e alloggiato più in basso
– Montanti dei deflettori posteriori in plastica nera
– Modanatura sottoporta cromata più grande
– Plancia bicolore nera e beige (parte inferiore) con nervature e scritta “2000” stampata sul cassetto portaoggetti
– Nuova disposizione delle bocchette di climatizzazione sulla plancia
– Inserti in simil legno tipo radica nella plancia, nel quadro strumenti e nei braccioli delle porte
– Strumentazione con sfondo nero
– Pomello del cambio in legno
– Nuovi sedili
– Rivestimenti in velluto
– Inserti in simil legno tipo radica nei braccioli delle porte
– Poggiapiedi per i passeggeri posteriori
– Lampeggio di emergenza

Alfetta20L-78-th

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Alfetta 2000 L edizione 79/2.0 Turbo D (1979-81)
Come Alfetta 2000 L tranne:
– Nuova gamma colori
– Plancia interamente nera
– Alfetta 2.0 Turbo D: prese d’aria supplementari nel paraurti anteriore
– Alfetta 2.0 Turbo D: scritta “Turbo D” sul lato sinistro del baule
– Alfetta 2.0 Turbo D: tachimetro scalato a 180 km/h; contagiri a 5000 g/min. e spia di preriscaldamento delle candelette

Alfetta-20TD-79-2

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Alfetta 1.6/1.8/2.0 turbo diesel edizione 82 (1981-83)
Come Alfetta 2000 L edizione 79/Turbo D tranne:
– Stemmi Alfa Romeo con bordi e scritte dorate
– Portatarga anteriore più grande e inglobato nel paraurti
– Angolari dei paraurti in plastica
– Cornici di parabrezza e lunotto nere
– Antenna radio nel parabrezza
– Triangolo ornamentale in plastica sui vetri delle porte anteriori più grande
– Coprimozzi per cerchi in acciaio in plastica nera
– Ripetitore laterale delle frecce dietro al passaruota
– Specchio esterno più grande e regolabile dall’interno
– Nuove modanature a copertura dei gocciolatoi, di colore nero
– Profili paracolpi sulle fiancate in plastica nera
– Modanatura sottoporta in plastica nera e più grande
– Fari posteriori con cornici nere
– Fascia portatarga in plastica nera tra i gruppi ottici posteriori
– Scritte posteriori in plastica con caratteri in stampatello minuscolo
– Nuova gamma colori
– Plancia e braccioli delle porte con inserti tipo alluminio
– Soppressione degli inserti in simil legno nel quadro strumenti
– Soppressione della scritta “2000” stampata sul cassetto portaoggetti
– Interruttori a sinistra del volante con tasti di colore nero;
– Nuovo volante con corona in plastica morbida
– Nuovo devioluci con simboli in bianco delle funzioni
– Nuovo pomello del cambio in plastica morbida
– Nuovi sedili
– Nuovi rivestimenti in tessuto
– Pannelli porta con alloggiamento dell’altoparlante sotto al bracciolo e catarifrangente
– Maniglie alzacristalli di colore nero opaco
– Attacchi per le cinture posteriori modificati
– Dal 1/82: spia insufficiente livello del liquido freni separata da quella del freno a mano

Catalogo82-7-th

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Alfetta 2.0 edizione 82 (1981-83)
Come Alfetta 1.6/1.8/2.0 turbo diesel edizione 82 tranne:
– Mascherina di colore alluminio opaco
– Tergifari
– Cornici di parabrezza e lunotto cromate
– Modanature a copertura dei gocciolatoi cromate
– Modanatura cromata sul montante centrale
– Inserti in simil legno tipo mogano nella plancia, nel quadro strumenti e nei braccioli delle porte
– Volante con corona in simil legno tipo mogano
– Pomello del cambio in simil legno tipo mogano
– Nuovi rivestimenti in velluto
– Inserti in simil legno tipo mogano nei braccioli delle porte
– Dal 6/82: comando della chiusura centralizzata sotto gli interruttori a sinistra della plancia

Catalogo82-6

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Alfetta Quadrifoglio Oro edizione 82 (1982-83)
Come Alfetta 2.0 edizione 82 tranne:
– Frontale con quattro fari rotondi
– Soppressione dei tergifari
– Mascherina di colore marrone scuro
– Striscia in gomma, angolari dei paraurti e profili laterali di colore marrone scuro
– Cerchi in lega di disegno specifico
– Vetri atermici di colore bronzo
– Check control e computer di viaggio in un cruscottino supplementare collocato al centro della plancia
– Soppressione degli inserti in simil legno nel quadro strumenti
– Tachimetro scalato a 220 km/h e voltmetro al posto dell’orologio analogico
– Rivestimenti in velluto

AlfettaQO-82-a-th

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Alfetta 2.0 turbo diesel Super edizione 82 (1982-83)
Come Alfetta 2.0 edizione 82 tranne:
– Prese d’aria supplementari nel paraurti anteriore
– Soppressione dei tergifari
– Tachimetro scalato a 180 km/h; contagiri scalato a 5000 g/min. e spia di preriscaldamento delle candelette

AlfettaTDS-a

(foto “atae21”)


Alfetta 1.6/1.8/2.0 turbo diesel edizione 83 (1983-84)
Come Alfetta 1.6/1.8/2.0 turbo diesel edizione 82 tranne:
– Nuova mascherina con scudetto Alfa Romeo in negativo
– Paraurti anteriore con prese d’aria
– Angolari dei paraurti più avvolgenti
– Spoiler anteriore in plastica nera
– Carenatura in plastica nera delle bocchette alla base del parabrezza e dei montanti anteriori
– Soppressione dell’antenna radio nel parabrezza
– Coprimozzi per cerchi in acciaio in plastica grigia
– Cerchi in lega leggera (a richiesta) come Alfetta Quadrifoglio Oro edizione 82
– Serrature delle portiere non più inserite nelle maniglie e spostate nella lamiera sottostante
– Eliminazione delle griglie sui montanti posteriori
– Feritoie di uscita dell’aria ai lati del lunotto
– Eliminazione della serratura esterna del bagagliaio
– Spostamento dello stemma Alfa Romeo sulla battuta del cofano del bagagliaio
– Plastica dei gruppi ottici posteriori con zigrinature
– Fascione inglobante i gruppi ottici e la targa in plastica nera
– Nuova gamma colori
– Plancia e strumentazione di nuovo disegno
– Pannelli porta di nuovo disegno, con alloggiamento dell’altoparlante integrato nel bracciolo e catarifrangente
– Rivestimenti in tessuto floccato
– Maniglia di apertura del bagagliaio sulla battuta della porta anteriore sinistra

Alfetta16-83

(foto Quattroruote)


Alfetta 2.0/2.4 turbo diesel edizione 83 (1983-84)
Come Alfetta 1.6/1.8/2.0 turbo diesel edizione 83 tranne:
– Alfetta 2.0: tergifari
– Cornici di parabrezza e lunotto cromate
– Fascioni protettivi sulla parte bassa delle portiere
– Modanature a copertura dei gocciolatoi cromate
– Cornici delle portiere in nero opaco
– Inserti in simil legno tipo mogano sulla plancia
– Rivestimenti in tessuto floccato di disegno specifico
– Volante con corona in simil legno tipo mogano
– Pomello del cambio in simil legno tipo mogano
– Inserti in simil legno tipo mogano nei pannelli delle porte
– “Imperiale” sul padiglione con luci di cortesia e comandi degli alzacristalli elettrici
– Sedile posteriore di nuovo disegno con poggiatesta incorporati

Alfetta24TD-83-2

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Alfetta Quadrifoglio Oro edizione 83 (1983-84)
Come Alfetta 2.0 edizione 83 tranne:
– Frontale con quattro fari rotondi
– Soppressione dei tergifari
– Mascherina e scudetto Alfa Romeo come Alfetta Quadrifoglio Oro edizione 82
– Mascherina di colore alluminio opaco
– Parti in plastica dei paraurti, fascioni e spoiler di colore intonato alla carrozzeria
– Cornici delle portiere in tinta con la carrozzeria
– Modanatura cromata sul montante centrale
– Rivestimenti in tessuto floccato di disegno specifico

AlfettaQO-83-a-th

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Coupé

Alfetta GT (1974-76)
– Mascherina di colore nero
– Paraurti senza rostri
– Ripetitore laterale delle frecce davanti al passaruota
– Parabrezza e lunotto incollati e senza guarnizione in gomma
– Cerchi in acciaio con fori di ventilazione rotondi
– Tappo del serbatoio con sportellino rotondo
– Griglie di ventilazione sui montanti posteriori a elementi diagonali
– Fari posteriori con cornici cromate
– Scritta “Alfetta Gt” in corsivo sul lato destro del baule
– Volante e pomello del cambio in legno
– Lavavetro a pedale
– Pannelli porta e posteriori stampati in un unico pezzo

AlfettaGT-74-a-th

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Alfetta GT 1.6 (1976-78)
Come Alfetta GT tranne:
– Prese d’aria sotto la mascherina anteriore
– Specchio esterno rotondo di colore argento
– Tappo del serbatoio senza sportellino
– Soppressione delle cornici cromate ai fari posteriori
– Soppressione della scritta “Alfetta Gt”
– Scritta posteriore “ALFA ROMEO” sopra il portatarga
– Nuova gamma colori
– Volante e pomello del cambio in plastica morbida
– Lavavetro elettrico
– Pannelli porta e posteriori con inserti in tessuto come i sedili e braccioli applicati
– Rivestimenti in texalfa e stoffa scozzese
– Impianto elettrico predisposto per il lampeggio di emergenza, con sede per l’interruttore sul lato sinistro della plancia
– Dal 3/77: nuova gamma colori

AlfettaGT16

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Alfetta GT 1.6 edizione 78 (1978-80)
Come Alfetta GT 1.6 tranne:
– Parabrezza e lunotto non più incollati e fissati con guarnizione in gomma
– Lampeggio di emergenza
– Specchio esterno più grande e cromato
– Nuova gamma colori

AlfettaGT1678

(foto “blackboxes66”)


Alfetta GTV 2000 (1976-78)
Come Alfetta GT 1.6 tranne:
– Mascherina di colore nero con due elementi orizzontali cromati
– Paraurti con rostri in gomma
– Cerchi in acciaio con fori di ventilazione trapezioidali
– Griglie di ventilazione sui montanti posteriori con scritta “GTV” stilizzata
– Inserti in simil legno sulla plancia
– Rivestimenti in velluto

AlfettaGTV

(foto ufficiale Alfa Romeo)


Alfetta GTV 2000 L edizione 78 (1978-80)
Come Alfetta GTV 2000 tranne:
– Parabrezza e lunotto non più incollati e fissati con guarnizione in gomma
– Lampeggio di emergenza
– Specchio esterno più grande e cromato
– Nuova gamma colori
– Cappelliera rivestita in moquette
– Nuovo devioluci con simboli in bianco delle funzioni
– Pomello del cambio in simil legno

AlfettaGTV78-th

(foto Quattroruote)


GTV 2.0/GTV 6 2.5 edizioni 80 e 82 (1980-82 e 1982-83)
Come Alfetta GTV 2000/2000 L tranne:
– Nuovi paraurti in plastica bicolore grigio scuro e nero
– Indicatori di direzione anteriori inseriti nel paraurti
– Luci di posizione anteriori integrate nei gruppi ottici principali
– Spoiler anteriore integrato nel paraurti
– Nuova mascherina nera con scudetto Alfa Romeo in negativo
– GTV 6 2.5: cofano con bombatura e coperchio in plastica nera
– Ripetitore laterale delle frecce dietro al passaruota
– GTV 2.0: coprimozzi per cerchi in acciaio in plastica nera
– GTV 2.0: cerchi in lega leggera da 15 pollici (a richiesta) di nuovo disegno
– GTV 6 2.5: cerchi in lega leggera da 15 pollici di nuovo disegno con mozzi a 5 bulloni
– Deflettori anteriori fissi
– Specchio esterno più grande e regolabile dall’interno
– Cornici dei vetri nere
– Griglie di ventilazione sui montanti posteriori in plastica nera
– Gruppi ottici posteriori di nuovo disegno con retronebbia incorporato
– Soppressione della scritta  “ALFA ROMEO” sopra il portatarga
– Scritta posteriore “ALFA ROMEO gtv 2.0” o “ALFA ROMEO gtv 6 2.5” sul lato destro del baule, in plastica e con diversa grafica
– Nuova gamma colori
– Nuova plancia con strumentazione riunita in un unico blocco e orologio analogico
– Nuovi pannelli porta e posteriori
– Rivestimenti in velluto bicolore
– GTV 2.0: volante di nuovo disegno con corona in plastica morbida
– GTV 2.0: pomello del cambio di nuovo disegno in plastica morbida
– GTV 6 2.5: volante di nuovo disegno con corona in simil legno tipo mogano
– GTV 6 2.5: pomello del cambio di nuovo disegno in simil legno tipo mogano
– Edizione 82: stemmi Alfa Romeo con bordi e scritte dorate

GTV-80

(foto ufficiale Alfa Romeo)


GTV 2.0/GTV 6 2.5 edizione 83 (1983-86)
Come GTV 2.0/GTV 6 2.5 edizione 82 tranne:
– Antenna radio nel parabrezza
– Cornici dei vetri di colore grigio scuro
– Profili paracolpi sulle fiancate in plastica nera
– Verniciatura in grigio scuro opaco della parte bassa della fiancata (al di sotto dei profili paracolpi)
– Guscio dello specchio retrovisore esterno in tinta con la carrozzeria
– Scritta posteriore “GTV 2.0” o “GTV 6 2.5” sul lato destro del baule, con caratteri in stampatello maiuscolo
– Nuova gamma colori
– Nuovi sedili più profilati e con poggiatesta a reticella fissi
– Nuovi pannelli porta e posteriori
– Rivestimenti in velluto gessato
– GTV 6 2.5: volante con corona in pelle
– GTV 6 2.5: pomello del cambio in pelle

GTV6-83-a

(foto ufficiale Alfa Romeo)


2 Commenti

symon

marzo 5, 2016at 11:31 am

Alfetta GT prima serie sportellino carburante rotondo

alfetta

marzo 5, 2016at 2:00 pm

Grazie per la segnalazione: errore corretto!

Scrivi un commento

Questo sito usa cookie tecnici per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi