Modelli obsoleti recenti

Dopo oltre un decennio in cui è rimasta assente dai listini, le Case modellistiche sono tornate a dedicarsi all’Alfetta a partire dalla fine degli anni Novanta, sull’onda del ritrovato interesse per le auto degli anni Settanta. A differenza delle produzioni del passato, le nuove smettono definitivamente i panni del giocattolo per assumere quelli di oggetti per collezionisti adulti, sempre più curati, grazie anche ai progressi della tecnologia che consente di ottenere una fedeltà di riproduzione prima sconosciuta. Il rovescio della medaglia è costituito dai prezzi, divenuti piuttosto elevati.
Le nuove proposte sono in grande maggioranza in scala 1/43, di meno quelle in scala 1/24 – 1/25, mentre nell’ultimo decennio si affaccia la nuova scala 1/18, che, nonostante i prezzi molto alti, ottiene un crescente successo grazie ai dettagli che le grandi dimensioni consentono di riprodurre con grande fedeltà.
Alcuni di questi modelli sono tuttora in produzione e saranno trattati nella pagina seguente; qui trovano spazio quelli che sono stati dismessi dai cataloghi perché prodotti in serie limitata o perché lo stesso fabbricante ha chiuso i battenti.

ABC Brianza
La ben conosciuta Casa italiana, specializzata in kit di montaggio in resina in scala 1/43 per i modellisti più esperti, ha realizzato anni fa il kit dell’Alfetta pickup di Kalb Engineering, oggi fuori produzione ed esaurito.
Un kit nuovo è difficilmente reperibile e si paga oltre 100 euro, al pari di un modello assemblato da un professionista, un po’ più facile da trovare.

L’Alfetta pickup in scala 1/43 della ABC Brianza. (foto reperita in rete; tutti i diritti riservati all’autore)

Autoart
Eccellente modello in scala 1/18 della GTV 2.0 edizione 80, uscito nel 2007. In metallo, ha 4 aperture e una perfetta riproduzione di tutti i particolari; ottima la verniciatura, disponibile sia in rosso Alfa (articolo 70146) che in argento metallizzato (70147). La produzione è recentemente cessata, ma la reperibilità è ancora agevole a prezzi inferiori ai 100 euro.

La GTV 2.0 in scala 1/18 di Autoart. (collezione “blackboxes66”)

Edicola
Numerose collezioni in scala 1/43 commercializzate nelle edicole hanno ricompreso modelli dell’Alfetta, sia berlina che coupé. La grande quantità di versioni succedutesi nel corso degli anni rende difficile presentare un quadro completo anche perché non tutte le collezioni sono state commercializzate in Italia; si cercherà quindi di indicare i modellini più diffusi e reperibili.
L’Alfetta berlina “scudo stretto” è stata inclusa nelle collezioni della De Agostini “100 Anni d’Italia” (livrea civile), “Carabinieri d’Italia Collection” e “Polizia di Stato Collection” (in grigioverde e bianco – azzurro), utilizzando lo stampo della Edison Giocattoli. La “scudo stretto”, in livrea civile e Raid Capo Nord – Capo Sud, fa parte dell’”Alfa Romeo Sport Collection” della Fabbri Editori; in questo caso si tratta di uno stampo originale. Il modello della Norev della berlina “scudo stretto” è stato utilizzato dalla Hachette come base per la collezione “Auto italiane”.
La collezione De Agostini “100 Anni d’Italia” include anche l’Alfetta GTV 2000 (anche in questo caso si tratta del modello Edison Giocattoli); nella collana ”Alfa Romeo Sport Collection” della Fabbri Editori vi sono diverse versioni dell’Alfetta GT e della GTV 6 2.5 da gara, basate su stampi originali. La GTV 6 2.5 è inclusa anche nelle collezioni della Eaglemoss “Rally Monte Carlo Collection”, “Carlos Sainz Collection” e “James Bond 007 Diorama Collection”. In tutti i casi la reperibilità odierna è agevole e i prezzi sono contenuti (tra i 10 e i 20 euro); fa eccezione la GTV 6 di 007, più rara e talvolta venduta a cifre più alte.
In scala 1/24, sono stati realizzati i modelli dell’Alfetta berlina del 1972 e della GT 1974. Entrambi in metallo, hanno porte e cofani apribili e presentano un buon livello qualitativo, soprattutto tenendo conto del prezzo di vendita contenuto. Proposti una prima volta nel 2009, nell’ambito della collana “Quattroruote Collection”, realizzata dalla rivista in collaborazione con Fabbri Editore, con le colorazioni esatte degli esemplari provati a suo tempo dalla rivista, rispettivamente beige cava (berlina) e rosso Alfa (GT); come gli altri modelli della serie, i modelli sono corredati di un volumetto rilegato che ripercorre la storia della vettura, rievocando anche gli eventi sociali, politici e di costume del periodo; presenti anche le riproduzioni delle prove su strada e di altri articoli significativi del periodo; prezzo di vendita in edicola 20 euro. Entrambi i modelli sono stati riproposti nel 2010 dalla Hachette nella collezione “Special Centenary Edition” dedicata al centenario dell’Alfa Romeo, in colore giallo piper (berlina) e argento metallizzato (GT), e nel 2015 nell’ambito della serie “Fabbri Auto Vintage Deluxe Collection, in colore biancospino (berlina) e rosso Alfa (GT); quest’ultima versione è corredata anche di vetrinetta in plexiglass e di un fascicolo illustrato; prezzo 25 euro. Questi modelli si trovano facilmente alle mostre scambio o nei siti internet, in genere a prezzi corretti, ma c’è qualche venditore che arriva a chiedere anche 40 euro e più.

L’Alfetta in scala 1/43 delle collezioni distribuite nelle edicole dalla Fabbri Editore. (collezione “blackboxes66”)

La GTV 6 2.5 in scala 1/43 della serie “James Bond 007 Diorama Collection”. della Eaglemoss. (collezione “blackboxes66”)

L’Alfetta in scala 1/24 della serie “Special Centenary Edition” venduta nelle edicole. (collezione “blackboxes66”)

L’Alfetta GT in scala 1/24 della collezione “Special Centenary Edition”. I modelli delle altre serie vendute nelle edicole variano solo nei colori. (collezione “blackboxes66”)

Edison Giocattoli
Uscito di produzione qualche tempo fa, il modello in scala 1/43 dell’Alfetta berlina “scudo stretto” è in metallo e realizzato in diversi colori, anche in livrea Carabinieri e Polizia . Qualità della riproduzione molto buona. Reperibilità odierna facile, prezzi inferiori ai 30 euro.

L’Alfetta 1800 e GTV 2000 in scala 1/43 della Edison Giocattoli. (foto reperite in rete; tutti i diritti riservati all’autore).

Equipe Tron
Il catalogo Equipe Tron è sempre stato ricco di proposte sul tema Alfetta in scala 1/43, sia in kit di montaggio, sia come modelli finiti; alcune sono tuttora a catalogo e saranno trattate nella pagina seguente, altre sono uscite di produzione. Tra queste vi sono le berline “scudo stretto”, edizione 82 ed edizione 83, realizzate anche in versione Carabinieri e Polizia, e la GTV 6 2.5, venduta in livrea civile e in varie configurazioni da rally. Piuttosto rare da reperire oggi, passano di mano tra gli 80 e i 100 euro.
L’azienda savonese ha commercializzato anche i kit di conversione per i modelli di serie dell’Alfetta GT (Solido, Progetto K o Minichamps) per ricavare versioni particolari da gara. I più semplici si limitano ai particolari fotoincisi e alle decal, altri kit, come quelli dell’Alfetta GT V8, prevedono anche i parafanghi allargati e altre sovrastrutture da incollare alla scocca. Un modello realizzato da un professionista con i kit Equipe Tron può valere oggi dai 50 euro in su.

Un kit di Tron dell’Alfetta “scudo stretto” in scala 1/43 montato da un professionista. (collezione “blackboxes66”)

A sinistra, ancora l’Alfetta 1800 “scudo stretto”, qui in versione Polizia Squadra Volante; a destra la GTV 6 2.5. (foto reperite in rete; tutti i diritti riservati all’autore)

Un’Alfetta GT V8 in scala 1/43 ottenuta con un kit di conversione di Tron. Il modello di base è della Solido. (collezione “blackboxes66”)

GOM Slot
Bella slot in scala 1/32 della coupé Alfetta dalla qualità della riproduzione molto buona, tanto da non sfigurare in una collezione di modelli statici. Disponibile come GT stradale, GT Gruppo 2/4 in diverse configurazioni e GTV 6 2.5 Gruppo A in varie livree. La Casa ha cessato l’attività da tempo; la reperibilità odierna non è facile, la quotazione si aggira attorno ai 50 euro.

L’Alfetta GT stradale in scala 1/32 di GOM. (foto reperite in rete; tutti i diritti riservati all’autore)

La GTV 6 Gruppo A. (foto reperita in rete; tutti i diritti riservati all’autore)

M4
Riproduzione in metallo senza aperture e in scala 1/43 dell’Alfetta GT di Gruppo 2 e 4, proposta in numerose versioni: Rally 1976 Prova (articolo 7049); Turbodelta Gruppo 4 presentazione (7050); Turbodelta 24h Ypres 1980 (7052); Transafrica 1980 (7121); Turbodelta Europeo Rally 1980 (7123); 1000 km Spa 1976 Donà – Pooky (7147); Monza 1977 (7150); 1000 km Spa 1976 Dini – Belli (7153); 1000 km Spa 1976 Andruet – Dini (7157); 1000 km Spa 1976 Bigliazzi – Zeccoli (7165); Vallelunga 1976 (7170); Nurburgring 1976 (7174); Monza 1978 (7187); 1000 km Spa 1976 Ballot-Lena – Frequelin (7195); ETCC 1976 Prova rossa (7203); ETCC 1976 Prova bianca (7203); ETCC 1976 Prova rosso/oro (7205).
Purtroppo i modelli M4 sono usciti di produzione: un vero peccato perché si tratta di riproduzioni pregevoli e poco costose. La reperibilità odierna è mediamente buona, ma non per tutte le versioni; le richieste dei venditori spaziano dai 15 euro per i modelli più comuni a oltre 30 euro per quelli più rari.

L’Alfetta GT Gruppo 2 da rally in scala 1/43 di M4. (collezione “blackboxes66”)

Minichamps
Ampia la produzione Minichamps sul tema Alfetta in scala 1/43. Privi di parti apribili, questi modelli vantano un livello qualitativo eccellente e sono realizzati in diversi colori che riproducono esattamente le tinte originali dell’epoca. I numeri di catalogo sono diversi a seconda del colore, che la Casa cambia ad ogni lotto di produzione: i codici riportati a seguire hanno pertanto l’asterisco al posto dell’ultimo numero, che si riferisce appunto alla tinta. La berlina è stata proposta in versione 1800 “scudo stretto” (articolo 40012020*), anche in livrea Carabinieri (400120291) e Polizia bianca – azzurra (400120291), e 1.6 edizione 75 (40012020*); la coupé come GTV 2000 L (40012012*) e GTV 6 2.5 (40012014*).
La produzione è cessata qualche anno fa; la reperibilità odierna è abbastanza buona, ma le richieste dei venditori sono generalmente alte (70/80 euro); la rara GTV 6 2.5 in edizione limitata James Bond – Octopussy (436120141) spunta anche 150 euro.

A sinistra l’Alfetta 1.6, a destra l’Alfetta “scudo stretto” di Minichamps in scala 1/43. (collezione “blackboxes66”)

L’Alfetta GTV 2000 L in scala 1/43 di Minichamps. (collezione “blackboxes66”)

Narton Model Cars
Casa specializzata in kit in resina in scala 1/24, nel 2007 ha proposto i kit dell’Alfetta GT Gruppo 2 Rally dell’Elba 1975 (articolo NART007); l’Alfetta GTV 2000 Gruppo 2, in livrea Rally di Sanremo 1978 (NART008) e Rally dell’Elba 1979 (NART009), e la GTV 6 2.5 Gruppo A Tour de Corse 1986 (NART010).
Tutti gli articoli sono esauriti e reperibili con grande difficoltà e a caro prezzo, al pari dei modelli assemblati (100/150 euro).

Due kit di Narton in scala 1/24: a sinistra l’Alfetta GTV 2000 Gruppo 2 Rally di Sanremo 1978; a destra l’Alfetta GTV in configurazione Rally dell’Elba 1979. (foto reperita in rete; tutti i diritti riservati all’autore)

Norev
Uscito di produzione qualche tempo fa, il modello in scala 1/43 dell’Alfetta berlina “scudo stretto” è stato realizzato in metallo e in diversi colori. Qualità della riproduzione molto buona, vernice un po’ fragile. Numero di catalogo 790361; reperibilità odierna facile, prezzi inferiori ai 30 euro.

L’Alfetta in scala 1/43 di Norev. (collezione “blackboxes66”)

Progetto K – Pego
Alla fine degli anni Novanta, la Casa fiorentina per prima ha rispolverato l’Alfetta, realizzando la serie completa di riproduzioni in scala 1/43, sia della berlina che della coupé. In metallo pressofuso e di buona fattura, questi modelli sono stati proposti in una miriade di varianti di cui è molto complicato tenere traccia. I modelli fondamentali sono: Alfetta 1972; Alfetta Gruppo 2; Alfetta 1.6 1975; Alfetta 2.0 1977; Alfetta GT 1974; GTV 2.0 1980 e GTV 6 2.5 1980. Da essi sono stati derivate versioni di serie, da gara, forze dell’ordine italiane e straniere, taxi, eccetera.
Alcuni di essi sono stati proposti in serie limitata con il marchio Pego, ma non presentano differenze rispetto a quelli marchiati Progetto K.
La Casa ha cessato l’attività nel 2011; la reperibilità odierna è generalmente buona (fanno eccezione certe versioni da gara) e i prezzi viaggiano tra i 30 e i 50 euro per esemplari nuovi.

L’Alfetta Polizia in scala 1/43 della Progetto K. (collezione “blackboxes66”)

A sinistra l’Alfetta Gruppo 2 in versione “Prova 1973”; a destra in livrea Kyalami 1977. (collezione “blackboxes66”)

L’Alfetta 1.6. (collezione “blackboxes66”)

L’Alfetta 2.0 Turbo D in edizione speciale marchiata Pego. (collezione “blackboxes66”)

A sinistra l’Alfetta GT, a destra l’Alfetta GTV Turbodelta (foto reperite in rete; tutti i diritti riservati all’autore).

La GTV 6 2.5. (collezione “blackboxes66”)

Provence Moulage
L’azienda francese, specializzata in kit di montaggio in resina in scala 1/43 destinati ai modellisti più esperti, ha realizzato anni fa diversi kit dell’Alfetta GT e della GTV 6 2.5, stradali e da gara, in diverse livree. La Provence Moulage ha chiuso i battenti nel 2004; attualmente i kit sono reperibili con difficoltà ad una quotazione di circa 50 euro se in perfette condizioni; i modelli già assemblati sono un po’ più facili da trovare; la quotazione dipende dalla qualità del montaggio (indicativamente 50/70 euro per un modello assemblato da un professionista).

Una GTV 6 2.5 Gruppo A in scala 1/43 realizzata sulla base di un kit Provence Moulage. (foto reperita in rete; tutti i diritti riservati all’autore).

TSM Model
Presentato nel 2015 e prodotto in serie limitata, il modello riproduce in scala 1/18 l’Alfetta berlina. In resina, non ha parti apribili ed è stato realizzato in due versioni fondamentali: 1800 “scudo stretto” (articolo TSM141832R) e 1.6 edizione 75 (TSM141831R). In generale si tratta di modelli ben riusciti; purtroppo però la 1800 ha diversi dettagli della successiva 1.8 “scudo largo” edizione 75: rostri dei paraurti in gomma, tergi neri, sedili con poggiatesta grandi, scritta posteriore. Meglio curata la 1.6, che riproduce la rara “interserie” di fine 76 già con i sedili della 1.8; in questo caso i dettagli sono corretti, tranne i coprimozzi, che dovrebbero essere completamente cromati. La 1800 è disponibile anche in livrea Carabinieri (TSM141834R) e Polizia (TSM141833R).
Pur essendo di recentissima produzione, tutti questi modelli non figurano già più nel catalogo della Casa; tuttavia sono ancora facilmente reperibili, in genere ai prezzi dell’ultimo listino: da 185 a 220 euro a seconda della versione.

L’Alfetta 1.6 in scala 1/18 della TSM Model. Prodotta in serie limitata, è andata esaurita nel giro di poco tempo, al pari delle altre versioni. (collezione “blackboxes66”)


Scrivi un commento

Questo sito usa cookie tecnici per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi